chicchi-caffe
8 Flares 8 Flares ×

E’ giusto andare oltre il Km0?
Secondo noi sì, se si tratta di un prodotto ad alto contenuto etico, biologico e solidale.
E se si tratta di una bevanda, al cui piacere non si vuole assolutamente rinunciare: il caffè!

 

Che cos'è il Ceppo?

 

Abbiamo scelto l’Albero del Caffè (www.alberodelcaffe.org), perché è un caffè fatto nel rispetto
dell’ambiente e delle persone coinvolte nell’intero processo produttivo, dalla coltivazione alla
lavorazione finale. E perché è un progetto sociale pensato per offrire nuove opportunità di lavoro
a detenuti o a persone in condizioni di svantaggio sociale.

 

macinato

 

Un caffè artigianale di alta qualità

Il caffè HUEHUETETANGO 100% Arabica del Guatemala è Presidio Slow Food.
E’ ricavato da piante di Coffea arabica (delle varietà Typica, Bourbon e Caturra) coltivate all’ombra
di alberi ad alto fusto. La raccolta è manuale: le ciliegie sono staccate una a una e riposte in ceste
di vimini legate ai fianchi. I chicchi sono estratti dalle bacche artigianalmente, attraverso un delicato
processo di fermentazione che inizia entro quattro ore dalla raccolta e dura 24-36 ore.
Dopo la spolpatura, i grani seccano al sole per almeno tre giorni,
continuamente rivoltati con un rastrello.
Quello che ne esce è un prodotto da meditazione, da bere in purezza per godere della ricchezza
degli aromi che lo caratterizzano.

 

Fa bene all’ambiente

Ambiente, territorio e biodiversità: oltre il 70% del caffè prodotto nel mondo proviene da
monocolture intensive in pieno sole, responsabili di deforestazione, erosione del suolo, minaccia
agli ecosistemi locali. La coltura biologica richiede il ripristino di un substrato fertile, ottenibile
solo con piantagioni in ombra, meglio se in policoltura. Il nuovo ecosistema diventa presto dimora e
rifugio ideale della fauna locale (uccelli, rettili, insetti, ecc.), spesso minacciata e/o in via di estinzione.

 

Fa bene alla società

Il caffè viene tostato nella torrefazione di Bologna, la cui missione principale è quella di offrire
a persone svantaggiate l’opportunità di imparare un lavoro appassionante e utile per il loro futuro.
Il progetto è una possibilità concreta di crescita e cambiamento per i detenuti delle carceri
di Bologna e per altre persone in condizione di svantaggio sociale.
Grazie a una formazione teorica e pratica sulla produzione alimentare industriale, sulla preparazione
delle bevande a base di caffè, e grazie ai corsi di assaggio, degustazione e formulazione di miscele,
queste persone possono costruirsi una professionalità e aspirare al reinserimento sociale.

 

Fa bene alle comunità contadine in Africa, India e Centro America

Le comunità coinvolte non hanno scelto il caffè, è l’unica cosa che avevano ed hanno avuto da sempre.
Hanno scelto di credere e valorizzare il territorio dove vivono, riunendosi in cooperative che
reinvestono parte degli utili derivanti dalla vendita del caffè nel miglioramento delle infrastrutture
(strade, acqua, luce) della comunità, nella salute dei soci, nella scolarizzazione dei bambini,
nel recupero di saperi e tradizioni unici ed in pericolo.

Fonti: www.alberodelcaffe.org; www.fondazioneslowfood.com

 

Che cos'è il Ceppo?

8 Flares Twitter 0 Facebook 8 Google+ 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 8 Flares ×

Commenti

commenti

Leave a Reply